Rassegna Stampa

Un safari in Città – recensione su “Piccola Sicilia”

Verrà voglia anche a voi di comprarlo, a maggior ragione se venite per la prima volta in città con la famiglia. Lo consiglio perché, anche se in forma di racconto, il libro può essere utilizzato come “guida” per scoprire Palermo in modo alternativo e con occhio curioso. Non siete convinti? Da qui alla fine dell’articolo secondo me si cambia piacevolmente idea!

Continua...


“Un Safari In Città” Il Libro Di Adele Cammarata Presentato In Diretta Con Eliana Chiavetta

La bellezza della lettura è che ci permette di fare viaggi pur rimanendo fermi. Questo fine settimana vi proponiamo un regalo da fare ai vostri bambini e anche a voi stessi, perché “Un Safari in Città” è pensato proprio per tutti. Stamattina Eliana Chiavetta ha intervistato la scrittrice Adele Cammarata e Mariella Cusumano, di seguito il podcast dell’intervista.

Continua...


Intervista a Riccardo Francaviglia su “Re e regine in Sicilia”

Durante l'incontro con gli studenti dell'Istituto Comprensivo G. Verga di Gela, Riccardo Francaviglia racconta del suo libro e dell'importanza della lettura tra i più giovani.

Continua...


Recensione: “Un safari in città” – Adele Cammarata

La scuola è quasi finita e Costanza è pronta per andare a trovare i suoi parenti in Sicilia. Ai compagni di classe ha raccontato che il nonno ha già organizzato per lei una "caccia ai leoni", ma nessuno le crede. Prima di partire decide così di portare con sé la macchina fotografica per documentare il suo safari e dimostrare a tutti che alcuni leoni possono trovarsi davvero anche in città!

Continua...


La sfacciataggine ispanica di Manuelita

La ricerca intima della psiche umana è il vero motivo dominante di "Manuelita Cicuta Mulata" il nuovo romanzo dello scrittore catanese Antonio Ciravolo Il luogo evidente è un’isola a forma di occhio, quello nascosto è l’animo umano con le sue sfaccettature. In "Manuelita Cicuta Mulata", il nuovo romanzo dello scrittore catanese Antonio Ciravolo, i temi sono quelli condivisibili e che nascono dalla quotidiana convivenza tra esseri umani: «Adulterio, omosessualità, fede, colpa, misticità sono tangibilmente presenti anche se mai nessuno di questi aspetti venga scientemente nominato»

Continua...


Compagnia Godot in “Fuad che toccava le ali alle farfalle” contro violenza donne

La Compagnia G.o.D.o.T. di Ragusa celebra la Giornata internazionale sulla violenza contro le donne con uno spettacolo intenso e toccante. Venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 novembre, all’interno della 13^ stagione teatrale “Palchi DiVersi”, in scena al Teatro Ideal di Ragusa la prima assoluta del monologo “FUAD che toccava le ali alle farfalle”. L’opera è tratta dall’omonimo romanzo (ed Splen edizioni) di Lina Maria Ugolini, nota scrittrice.

Continua...


In scena “Fuad che toccava le ali alle farfalle”

All’Ideal di Ragusa in scena “Fuad che toccava le ali alle farfalle” di Lina Maria Ugolini della compagnia G.o.D.o.T. in occasione della giornata contro la violenza sulle donne

Continua...


“Fuad” il viaggio artistico che commuove. Tutto esaurito per Compagnia Godot

“Mi sono lasciato portare dalla scrittura – ha detto Vittorio Bonaccorso che ha curato anche alcune scelte musicali della rappresentazione – da cui è nato poi tutto il resto. Una scrittura poetica e attuale che mi ha permesso di unire due binari, due linguaggi: l’attualità con quel filo di fiaba e poesia che non devono mai mancare nelle nostre produzioni”.

Continua...


Re e Regine in Sicilia su “Pepeverde”

Un omaggio appassionato dell’autore alla propria terra, ma anche un modo semplice e diretto per avvicinare i bambini alla storia con la curiosità e il piacere.

Continua...


“L’ultima notte di X” su Thrillernord

Antonio Ciravolo, in questo suo secondo romanzo, riesce a farci riflettere su quanto sia facile, nella vita, cadere preda degli inganni della mente e di quelli degli uomini . Con molta tenerezza, ci racconta l’amore, la felicità dell’amore, per poi passare, con altrettanta concretezza, a spiegarci il modo in cui quell’amore si trasforma in disperazione, sgomento, autodistruzione. Insieme ai protagonisti riflettiamo sul senso della vita, su chi decida il destino di tutti noi.

Continua...


Barbara Mileto debutta con “Le rose di Gerico”

Le rose di Gerico è il primo libro di Barbara Mileto. Ne sono rimasto ammaliato, perché la sua penna sa trasferire persino le sofferenze umane in un mondo incantato, fiabesco. Il suo libro non vuole commuovere il lettore con facili scene strazianti ma vuole provocare, piuttosto, una pacata riflessione sulla responsabilità individuale in un mondo non sempre a dimensione umana.

Continua...


Protagonisti i bambini con il “Filastroccario”

Nella sala stampa del comune di Acireale, venerdì 7 aprile 2017, il dottore Pippo Scudero ha presentato al pubblico il secondo volume del suo Filastroccario. Il primo libro, dedicato ai mesi di gennaio, febbraio e marzo, presentato al pubblico nel gennaio scorso, ha aperto le pubblicazioni di questa collana dedicata ai ragazzi

Continua...


Esplorando le meraviglie del mare: poesia, rima, racconto

Prende invece le mosse da una fiaba della tradizione siciliana, l’albo illustrato Colapesce pubblicato da una nuova realtà editoriale della provincia catanese, Splen di Surya Amarù, che in questo progetto intreccia con grande efficacia il linguaggio della musica, del teatro, della poesia e dell’illustrazione; la lingua italiana (in rima) e il dialetto (cantato).

Continua...


Distopie ante litteram

Bello il lavoro compiuto dagli illustratori, tutti di ambito catanese. Lucia Scuderi non ha certo bisogno di presentazioni e piace, anche questa volta, per un segno incisivo e ironico. Sgarlata e Francaviglia compiono un fine e incisivo lavoro di lettura della storia, mentre il segno pulito ed essenziale di Santo Pappalardo vive di una pacata ironia. Convincente Rachele Fichera, autrice che non conoscevo, e che sembra rifarsi al “realismo” di un pittore come Bruno Caruso che in anni lontani si cimentò anche con l’illustrazione per ragazzi.

Continua...


Gennaio Febbraio Marzo. Filastroccario per un anno straordinario

A ogni giorno dell’anno l’autore fa infatti corrispondere un personaggio inventato con un nome e un lavoro precisi, spesso legati tra loro da sottili giochi di parole. Così il lettore si trova faccia a faccia con il clown Felice, l’agente matrimoniale Valentino o l’onorevole Onorato, dei quali decanta meriti, abitudini o avventure.

Continua...


Il “Filastroccario” di Pippo Scudero: un’opera letteraria e allegra dedicata ai ragazzi

Parlare ai bambini, cercare di catturare la loro attenzione con un approccio facile, accattivante e stuzzicante è l’obiettivo fondamentale di ogni scrittore che scrive libri per l’infanzia. Sicuramente compito arduo, ma allo stesso tempo affascinante come solo il mondo dei piccoli, popolato da personaggi e luoghi fantastici, è in grado di dare.

Continua...


Piccole letture per diventare grandi

Giocato con maestria sul ritmo del puro divertimento, il libro di Riccardo Francaviglia e Margherita Sgarlata racconta una storia dai contorni singolari quanto spassosi. Il pirata Mordilosso è di certo un vero pirata, regolarmente feroce e sanguinario, ma è pur sempre un papà, e così quando gli capita di portare con sè il figlio al lavoro, come accade talvolta ai papà, dovrà necessariamente mostrarsi in una veste quanto meno accettabile.

Continua...


Diorama di Sergio Sozi

Diorama è una raccolta di tredici racconti. Tredici attori grafici di uno “Spettacolo Teatrale Alfabetico”, definizione dello stesso autore. Un paradigma in cui il visivo del grafema incontra il sonoro del fonema. Un incontro felice tra descrizioni scritte e melodia di parole in sequenza. Qual è il fil rouge dunque che rende la raccolta, corpo unico? Che permette ai racconti di dialogare? Tredici organi narrativi e la loro apparente autonomia. Presi singolarmente sono spunto per tredici romanzi, tredici suggestioni letterarie indipendenti. A legarli è la lingua di Sergio Sozi.

Continua...


Lentini, incontro con la scrittrice Lina Maria Ugolini all’Istituto “Elio Vittorini”

LENTINI – Mercoledì 26 ottobre il Liceo “Elio Vittorini” ha ospitato presso l’auditorium la scrittrice Lina Maria Ugolini, autrice del libro “Jamil e la nuvola“. Il tema affrontato nella giornata è stato la piaga dello sfruttamento del lavoro minorile, argomento che ha fornito all’autrice lo spunto per la stesura del libro. Alla discussione hanno partecipato, oltre alla Ugolini, anche l’editrice Surya Amarù e il musicista Vincenzo Attardo.

Continua...


“Scale mobili”. Dieci storie «una metafora esistenziale»

Un racconto, come spiega l’autrice, di corpi che salgono, scendono, si dicono addio, affidando se stessi al trasporto di un ingranaggio che elude ogni volontà.

Continua...


© 2018 SPLEN EDIZIONI SRL All Rights Reserved. P.Iva e Cod. Fisc. 05521480870