Piccole letture per diventare grandi

  • testata: La Sicilia (inserto Vivere)
  • Data di pubblicazione: 12-01-2017
Piccole letture per diventare grandi

Da leggere e da guardare

Piccole letture per diventare grandi

Da Catania due nuovi libri per bambini

Nelle librerie il divertente “Il pirata Mordilosso” di Riccardo Francaviglia e Margherita Sgarlata, che esce con un cd allegato, e “Tutte le pance del mondo” di Lucia Scuderi sull’affascinante mistero della procreazione di tutti gli animali

Il pirata Mordilosso

Due libri freschi di stampa solleticano, dagli scaffali delle librerie, la curiosità sempre viva dei bambini. Forse anche perché gli autori/illustratori, catanesi in entrambi i casi, sono così magicamente vicini ai bambini da potere facilmente interagire con loro, disegnare, colorare, giocare e divertirsi insieme.
Si tratta, in rigoroso ordine alfabetico per autore, dell’albo illustrato Il pirata Mordilosso di Riccardo Francaviglia e Margherita Sgarlata (ed. Splen. Euro 17,00) e del volume Tutte le pance del mondo di Lucia Scuderi (ed. Donzelli, euro 22,00).
Bizzarro, ironico e divertente il primo, scientificamente accattivante il secondo, si muovono entrambi nella direzione del più classico gradimento dei bambini, quello mirato a sorridere e conoscere. In più, pur essendo molto diversi per contenuti, i due testi hanno in comune la grande capacità degli autori di sapere amare i bambini, di conoscere il loro mondo e di parlare sapientemente con i loro linguaggi di immagini, parole o suoni.
Giocato con maestria sul ritmo del puro divertimento, il libro di Riccardo Francaviglia e Margherita Sgarlata racconta una storia dai contorni singolari quanto spassosi. Il pirata Mordilosso è di certo un vero pirata, regolarmente feroce e sanguinario, ma è pur sempre un papà, e così quando gli capita di portare con sè il figlio al lavoro, come accade talvolta ai papà, dovrà necessariamente mostrarsi in una veste quanto meno accettabile. Il risultato non può che essere una serie di esilaranti gag risolte con il consueto gusto dell’ironia, tipico degli autori, e con l’aiuto delle illustrazioni allegre, colorate e “mostruosamente” comiche. L’atmosfera piratesca è poi completata dalle musiche di Laura Francaviglia e dalle canzoni incise sul CD che correda il libro: testi e voci sono degli stessi autori, gli stessi che dal vivo danno vita ai loro pupazzi (piccoli capolavori artigianali) quando incontrano i bambini per gli spettacoli dal vivo. La lettura del testo, in rima, è divertentissima, come tutto il contorno proposto da Riccardo e Margherita: il loro modo di raccontare è tanto coinvolgente e brioso quanto è inalterabile il piacere offerto ai bambini vissuto in uno spazio di gioco semplice e autentico.

Il corposo Tutte le pance del mondo di Lucia Scuderi è un allegro dialogo tra bambini e animali che passa in rassegna le diverse specie che, nella grande variabilità offerta dalla natura, procreano generando una o tante piccole vite, e fanno di tutto per garantirne la sopravvivenza. Curiose pagine di pance a “raggi X”, quindi, per entrare nella magia dei piccoli embrioni di animali grandi e piccoli, di terra, di mare e d’aria. Giraffe, pinguini, pipistrelli, koala, struzzi, balene e così via in una serie di gradevolissimi quadri naturali offerti dal tratto potente, colorato e intenso delle illustrazioni di Lucia si offrono in pagine di immagini che si aprono ancora di più, a scoprire cosa accade “dentro le pance”, e facendo spaziare lo sguardo alla ricerca di particolari e curiosità. A corredo della parte grafica, in più, appare un riquadro con notizie sintetiche, ma scientificamente corrette, sui diversi aspetti del regno animale nel momento della maternità. Il mistero della conservazione della specie e della nascita si condivide così con tutta la natura per spiegare alcuni dei più intriganti fenomeni e delle più vantaggiose soluzioni che gli animali seguono nel mettere al mondo i piccoli.

In ogni caso si tratta di scienza, ma offerta così, attraverso immagini, aiuta meglio la conoscenza e alimenta con allegria il piacere di sapere, oltre ad aprire nuovi spazi alla grande domanda a cui mamme e papà sapranno come rispondere.
Un’idea regalo “diversa” da far trovare nella calza dell’ormai imminente Befana ai nostri bambini. Due occasioni di lettura da sperimentare con i piccoli lettori ai quali, non è mai abbastanza sottolinearlo, il piacere di leggere va continuamente riproposto al momento giusto e con i libri giusti, e senza mai dimenticare di diventare, con loro, adulti complici e contagiosi.

Giusi Germenia