Roberta Angeletti

Contatta l'autore

Roberta Angeletti

Roberta Angeletti asce a Civitavecchia nel 1964.
Diplomatasi in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Viterbo, intraprende l’attività di insegnamento nelle scuole medie e superiori dedicandosi tra l’altro alla realizzazione di progetti maturati in ambito scolastico (attività teatrali, cineclub, mostre, laboratori, ecc.).
Il suo incontro con l’illustrazione avviene quasi per caso nel 1995 quando partecipa al Concorso Illustratori della Fiera del Libro di Bologna risultando selezionata. Nel ’97 riceve il 2° premio del Concorso Giovani Illustratori “Hoplà” e partecipa a varie altre mostre e concorsi grazie a cui il suo lavoro inizia a circolare e ad essere apprezzato (“DisegnoInsegno”, Verbania 1996; “Immaginario”, Venezia 1996; “Pulcinella per Lele Luzzati”, Genova 1997; “Le immagini della fantasia “, Sarmede 1998; 1°premio “Arrivano i Mostri”, Chioggia 1998; 1° premio S.Zavrel, Cassano Ionio 1999 ed altri ancora). Partecipa tra il 1996 e il ’97 a brevi corsi e laboratori di illustrazione con Lele Luzzati, Kveta Pakowska, Maurizio Olivotto, Arcadio Lobato.
Inizia a pubblicare sin dal ’96 con vari editori stranieri (Villarica Editora,Brasile e Grimm Press, Taiwan)e per la De Agostini illustra la collana di quattro titoli “A spasso con…”, supervisionata dal British Museum Press, del cui progetto è anche curatrice. La collana, coeditata da numerosi editori stranieri viene presentata ufficialmente  a Parigi nel Bookshop del Museo del Louvre dove viene allestita una mostra delle tavole originali a cura della Réunion des Musées Nationaux (1998).Da allora ha  illustrato decine di libri con vari editori italiani e stranieri (Emme Edizioni, Castalia, Giunti, Falzea, Edicolors, Belin, Grimm Press, Edumond,Kyowon, Ragged Bears, Mondadori, Crystal Production, Child’s Play, Uovonero, San Paolo, Splen edizioni) e dal 2001 al 2004 ha  curato l’apparato illustrativo di alcuni progetti di scolastica dell’editrice Lattes di Torino (Musipratica Junior e Nuova Antologia letteraria per la Scuola Media).
Svolge la sua professione di illustratrice anche in altre direzioni a carattere formativo (laboratori, seminari, conferenze, presentazioni, collaborazioni con biblioteche e scuole per attività finalizzate alla promozione della lettura) in diverse città italiane e recentemente anche in Francia.
Numerose le mostre  di illustrazione, sia in Italia che all’estero, a cui ha partecipato in questi ultimi anni. Tra le più significative: “Immaginario”,1996; “Le stelle nascoste”, Torino 2001; “Lavagnette”, Bari 2002; “L’altra metà di Pinocchio”, Genova  2002; “Libriamoci”, Macerata 2003; Mostra dei vincitori e degli artisti selezionati al Concorso d’Illustrazione “Città di Torino”, Torino 2003; “Le immagini della fantasia “, Sarmede,  1998 e2000/2007,ITALIAN FESTIVAL, Mostra di illustratori italiani, Taipei, Taiwan 2003/2004, “Sirenette di carta, soldatini d’inchiostro”, Bologna e Roma 2005, “Viaggio nel Fantastico”, Anagni ,Roma e Tarquinia, 2005, “I colori del Sacro”, Padova 2005 ,“Pagine a colori”, Tarquinia, dal 2005 al 2011, “Antichi incanti”, presentata alla Fiera del Libro di Bologna nel 2006, “Peer Gynt a colori” nell’ambito della 1° Rassegna di Illustrazione organizzata per il Centenario della morte di H. Ibsen, Casamicciola, Ischia 2006, “Il ritorno del  Prode Anselmo”, Tirano, 2007, “La Carta dei diritti dei bambini all’Arte e alla Cultura”, La Baracca, Testoni Teatro Ragazzi, Bologna 2009. Nel 2006  le è stato attribuito un Award dell’Illustrazione Italiana  in seguito alla Selezione per l’Annual 2006 indetta dall’Associazione Illustratori.
Sue mostre personali si sono svolte a Tarquinia (la sua città) a Palazzo Bruschi Falgari, a Follonica (GR) presso la Pinacoteca civica “A. Modigliani” e presso la Libreria “Bibli” di Roma.
È ideatrice e direttore artistico della rassegna PAGINE A COLORI, Festival di Letteratura per Ragazzi e delle Arti Visive, alla quale partecipa anche come illustratrice nell’ambito dell’ omonima Mostra. L’iniziativa si svolge a Tarquinia dal 2005. Collabora con la Compagnia teatrale italo-francese “Les tetes de bois” da diversi anni.

i Libri di Roberta Angeletti